sindaco maranello - evoluzione maranello

logo evoluzione maranello

EVOLUZIONE

MARANELLO
Vai ai contenuti

IL PROGRAMMA ELETTORALE





GUGLIELMO SASSI
UN MARANELLESE PER MARANELLO






LINEE PROGRAMMATICHE DI MANDATO
2019-2024
del Candidato Sindaco
GUGLIELMO SASSI
e delle liste sostenitrici
EVOLUZIONE MARANELLO
Cerchio contornato da margine di colore blu, contenente al proprio interno, nella parte superiore, la scritta ''EVOLUZIONE MARANELLO'', in carattere stampatello bianco, allineata alla curvatura della circonferenza, e nove stelle di colore giallo, il tutto su sfondo azzurro; nella parte inferiore il profilo di colore nero di chiesa e campanile, con campitura bianca, il profilo di colore nero della parte anteriore di un cavallo, un albero di colore verde, la scritta orizzontale ''SASSI SINDACO'' in carattere stampatello blu, su due righe, allineata al margine sinistro del cerchio; nella parte centrale inferiore un elemento tricolore (verde, bianco,rosso)”
FRATELLI D’ITALIA
Cerchio contornato da margine di colore blu scuro, contenente al proprio interno, nella parte superiore, la scritta  “GIORGIA MELONI” in carattere stampatello giallo su due righe; nella parte inferiore di colore bianco, rispettivamente a destra e sinistra del cerchio, due scritte semicircolari di colore blu scuro “SOVRANISTI” “CONSERVATORI”, al centro, cerchio raffigurante il simbolo di Fratelli d’Italia con scritta bianca su sfondo azzurro “FRATELLI D’ITALIA” su due righe e tre linee di colore verde, bianco e rosso, dal margine sinistro al margine destro del cerchio ed una Fiamma Tricolore (verde, bianco, rosso) su base blu”
Per le elezioni amministrative comunali
Comune di Maranello
Domenica 26 maggio 2019

Breve premessa:

La decisione di presentare la candidatura del Geom. Guglielmo Sassi è nata soprattutto dal desiderio di ripristinare, dopo tanto tempo, un rapporto tra Sindaco e cittadini completamente diverso da quello proposto negli ultimi anni: vogliamo abolire i troppi filtri che sono stati introdotti tra cittadini e Sindaco, consentendo a tutti i residenti di accedere, in determinati giorni ed orari, ad un colloquio diretto senza dover preventivamente esporre i propri problemi ad uffici intermedi. Lo schema sarà semplice: nel giorno stabilito, in base all'ordine di arrivo, il cittadino potrà entrare per dieci minuti ed esporre il proprio problema o la propria proposta, ottenendo una risposta immediata o comunicata dopo eventuali approfondimenti.
Vogliamo un Sindaco vicino alla gente, facilmente raggiungibile, disponibile ad ascoltare direttamente le esigenze dei cittadini, capace di garantire una risposta. La speranza, che consideriamo concreta, è quella di riavvicinare i cittadini alla Amministrazione, riportandoli a partecipare, proporre, criticare, eliminando la frustrazione che deriva dal poter esprimere solo con il voto e solo ogni cinque anni il proprio gradimento o il proprio scontento.
Il nostro programma, come potrete vedere, non contiene promesse irrealizzabili: sappiamo che le passate Amministrazioni hanno di fatto “ingessato” il nostro Comune, facendo tragiche scelte urbanistiche e ambientali.
Ci impegneremo per migliorare problemi quali il traffico, i parcheggi, l'inquinamento e la vivibilità del centro.
E’ però necessario cambiare il modello di sviluppo del nostro Comune per procedere poi, a piccoli passi, verso un futuro che premierà i nostri figli e nipoti.
A questo proposito, sarà necessario instaurare con il principale interlocutore, la Ferrari Auto, un rapporto paritetico, non di sudditanza, che tenga in egual conto l’enorme importanza della fabbrica per il nostro territorio e le improrogabili esigenze di cittadini che vogliono, in sostanza, vivere meglio nella propria città.




SICUREZZA

Il tema della sicurezza è indubbiamente molto sentito nel nostro paese, anche alla luce di un sempre crescente numero di furti e rapine; le statistiche inoltre ci dicono che solamente l' 1,5 % dei furti in appartamenti viene adeguatamente punito.
Contrasteremo pertanto questi fenomeni predatori, e non solo, sviluppando nel migliore dei modi ed in sinergia con tutte le forze dell'ordine i seguenti interventi:
− Innovazione tecnologica ed aumento dei varchi con riconoscimento automatico delle targhe per aumentare il controllo degli accessi al paese e monitorare le aree critiche;
− Intensificazione dei pattugliamenti durante le fasce orarie a più alta densità di furti in abitazione (in particolare dalle 17,00 alle 21,00) e solleciti interventi a fronte delle segnalazioni dei cittadini su auto o persone sospette;
− Creazione di un valido coordinamento tra tutte le forze dell'ordine operative sul territorio;
− Dotare la Polizia Municipale di un'unità cinofila al fine di aumentare il contrasto ai fenomeni di spaccio, in particolar modo con pattugliamenti effettuati nelle zone limitrofe agli istituti scolastici e ai parchi;
− Incentivare, tramite adeguata campagna informativa, le segnalazioni da parte dei cittadini.


TURISMO

Tutti sanno che l'attrazione principale di Maranello è il brand “Ferrari”: il Museo, l'ingresso storico dello stabilimento, la Galleria del Vento e lo Store Ferrari costituiscono gli elementi di maggiore interesse ed attenzione.
Sarebbe molto utile e proficuo per l'economia di Maranello riuscire ad indurre i turisti a non abbandonare il nostro paese subito dopo la visita al Museo offrendo loro un'esperienza più completa e coinvolgente, sviluppata nelle strade che lambiscono la zona museale fino al centro. In quest'ottica prevederemo:
− Percorso turistico pedonale attraverso le strade del capoluogo con posizionamento di statue a grandezza naturale dei piloti Ferrari, in pose adeguate per lo scatto di fotografie con esse, per invogliare i turisti a spostarsi verso il centro e non sostare esclusivamente nell'area del museo; accanto alle statue saranno posizionati totem elettronici che illustrino anche la storia del pilota; a questa iniziativa potrebbe essere associato un concorso che preveda piccoli premi/ricordo per chi completa l'intero tour.
− Realizzazione del museo dei meccanici Ferrari con esposizione di materiali anche fotografici provenienti da collezioni private che illustrino la storia di chi, sporcandosi letteralmente le mani, ha contribuito alla crescita ed all'affermazione nel mondo delle corse della Scuderia Ferrari, dando così lustro al nostro paese.
− Realizzazione di un piccolo museo comunale, che dovrà contenere materiale fotografico, bibliografico ed eventualmente oggettistica strettamente connesso alla storia del nostro comune; in particolare si dovranno narrare, oltre alla storia ed allo sviluppo del paese e delle frazioni, la storia dei sindaci che si sono succeduti alla guida del Comune, dei Comandanti dei Carabinieri, dei parroci delle parrocchie e delle persone che con in loro lavoro hanno contribuito fortemente allo sviluppo del paese portando lavoro e ricchezza (come ad esempio l'Ing. Carlo Stradi, Silvano Soragni, Faustino Ferrari, Domenico e Dario Pezzuoli, Carrozzeria Forghieri, Edmondo e Clara Obici, Sartoria Olivieri, la famiglia Amorotti, Nerina Montagnani, ecc.).
− Realizzazione di una zona di sosta per i bus turistici che giungono a Maranello; la scelta dell'ubicazione dovrà avvenire nell'ottica di portare i turisti ad attraversare il centro del capoluogo (anche attraverso il percorso turistico in elaborazione).


COMMERCIO

Dal nostro punto di vista, il ruolo della politica nei confronti delle attività imprenditoriali private, dovrebbe fungere da moltiplicatore di quello che è il tessuto economico del paese, ovvero dove un privato è disposto ad investire capitale proprio per generare redditività, la politica non dovrebbe essere un ostacolo tramite balzelli burocratici o fiscali, ma trasformarsi in un trampolino di lancio per garantire il massimo sviluppo di nuove o esistenti attività.
Riteniamo che in un momento di crisi economica, come quello che sta vivendo il nostro paese ma anche il nostro distretto, sia necessario che una amministrazione attenta ai bisogni dei cittadini trovi spazi nel bilancio per rivedere al ribasso le aliquote fiscali di propria competenza. Siamo consapevoli che una giunta comunale non abbia gli strumenti per incidere pesantemente sulla fiscalità, in particolare modo delle imprese, però in linea di principio è necessario applicare anche a livello comunale questa nostra idea e riteniamo che sbloccare anche solo qualche risorsa per le famiglie e le imprese possa essere in questo momento una vitale boccata d’aria fresca.
Per i motivi sopra indicati, per noi sarà fondamentale tutelare il piccolo commercio di fronte alla forte concorrenza della media-grande distribuzione, ormai sempre più presente sul territorio provinciale ed in particolare a Maranello.
Vorremmo inoltre aiutare i produttori locali con due interventi mirati:
− Realizzazione di uno spazio commerciale (Casa del Gusto) per la presentazione e degustazione dei prodotti eno-gastronomici del nostro territorio; tale struttura potrà essere gestita in modo consortile pubblico/privato, con eventuale coinvolgimento di associazioni di categoria, e potrà servire anche come centro di prenotazione e spedizione dei prodotti dai nostri piccoli e medi produttori (magari privi di grandi mercati) verso un mercato di ridotte dimensioni, quando non di nicchia: si potrebbero favorire i turisti che, una volta assaggiati i prodotti, desiderino riceverne piccole quantità a casa propria.
− Creazione e valorizzare del Mercato Contadino, che attualmente sta conoscendo un buon sviluppo sul territorio provinciale, individuando un'area specifica e pubblicizzando tale iniziativa.

VIABILITA' ED ARREDO URBANO

− Potenziamento, miglioramento e completamento dei collegamenti ciclabili tra le frazioni, il capoluogo ed i comuni limitrofi.
− Incentivare, anche attraverso l'accesso ad eventuali contributi nazionali e regionali, l'acquisto e la diffusione di biciclette e scooter elettrici.
− Miglioramento dell'arredo urbano del centro di Maranello prevedendo alcune opere che richiamino in modo particolare l'ambiente delle corse.
− A seguito della stesura del PUMS (Piano Urbano Mobilità Sostenibile) da parte dei Comuni di Sassuolo, Fiorano, Formigine e Maranello, ed in considerazione delle opere che andranno a realizzare i limitrofi comuni (per il territorio comunale di Maranello non è prevista nessuna opera riguardante il traffico veicolare), è probabilmente il caso di studiare eventuali modifiche da apportare alla viabilità comunale per non farsi cogliere impreparati nel caso che tali opere vadano ad intasare ulteriormente il traffico di solo attraversamento del centro di Maranello; particolare attenzione dovrà essere posta all'ingresso del comune dalle rotatorie di Via Motta ed al deflusso veicolare dalla zona Terminal, cercando di convogliare maggiormente gli utenti all'utilizzo della Pedemontana.


URBANISTICA ED EDILIZIA

Le nostre strategie sono volte a recuperare le aree e gli immobili in disuso, sia per le attività produttive, che per il residenziale.
La legge regionale 24\2017 ridefinisce la “disciplina regionale sulla tutela e l’uso del territorio” venendo incontro alle esigenze sopracitate e fornendo gli strumenti necessari a rivedere la pianificazione urbanistica di Maranello, spingendo ed incentivando principalmente il recupero dell’esistente.
Fondamentale sarà perseguire questa strada, individuando nel nuovo strumento urbanistico (PUG) le aree da recuperare e rigenerare; è nostra intenzione incentivare chiunque voglia riqualificare gli immobili degradati o in disuso finanche abbattere e ricostruire, al fine di adeguare il nostro paese ai necessari standard attuali, quali resistenza sismica, consumi energetici, basso impatto ambientale, utilizzando tutti gli aspetti ed incentivi delle leggi attuali e prossime.
Questi temi potranno attrarre investimenti nel campo residenziale e per gli insediamenti produttivi; Maranello si trasformerà in un baluardo nel rispetto dell’ambiente, dell’efficientamento energetico e della sicurezza sismica.
A questo scopo, non mancherà il dialogo con investitori pubblici e privati affinché oltre ai vantaggi urbanistici e burocratici proposti, non manchi da parte loro l’impegno e l’interesse a ricostruire e riqualificare nel segno dell’efficienza energetica ed ambientale.
Ci è particolarmente caro l’aspetto dell’efficientamento energetico, argomento non più procrastinabile o evitabile nel nostro futuro e tantomeno nella discussione politica. Infatti nel nostro distretto meno del 5% (dati Istat) delle abitazioni utilizza fonti rinnovabili, quali fotovoltaico o altre fonti prive di emissioni. Dobbiamo ricordare che la responsabilità della maggior parte di emissioni di CO2 nell’aria (costituenti la parte più importante dei Gas Serra) è da attribuire al riscaldamento, industriale e soprattutto domestico.
Non possiamo quindi esimerci da una strategia che preveda di intervenire principalmente sulle nostre abitazioni e sulle nostre aziende.
Nella riorganizzazione del paese si dovranno affrontare alcune tematiche specifiche quali:
− Mancanza cronica di parcheggi, sia in centro sia nelle aree periferiche, ed in particolar modo nelle zone limitrofe agli stabilimenti Ferrari; problema in parte risolvibile con la realizzazione di aree parcheggio nella zona a Nord della Pedemontana.
− Riqualificazione di Piazza Libertà al fine rendere più attrattivo e vivibile il centro del capoluogo. Il restyling dell'intera piazza potrebbe prevedere anche il coinvolgimento delle proprietà che si affacciano su di essa e delle attività commerciali presenti.
− Piano pluriennale di riqualificazione urbana dei quartieri delle frazioni (rifacimento asfalti, segnaletica orizzontale, percorsi pedonali, abbattimento barriere architettoniche, ecc.); in particolare, nelle aree consolidate si potrebbe intervenire non solo sul tappeto di usura ma programmando interventi più invasivi al fine di realizzare un manto stradale maggiormente durevole nel tempo; le opere dovranno essere realizzate di concerto con i gestori delle reti pubbliche per prevedere eventuali interventi di sistemazione/ammodernamento delle stesse prima dell'intervento di asfaltatura.
− Revisione di alcuni classamenti urbanistici o vincoli di intervento su fabbricati con caratteristiche storico/ testimoniali che a causa della perdurante incuria sono oramai del tutto, o in buona parte, crollati (inutile intervenire con opere di restauro o risanamento conservativo su ammassi di pietra); in questa maniera e rivedendo anche i vincoli di dimensionamento o tipologia edilizia potrebbero essere più appetibili sul mercato e si potrebbero recuperare complessi edilizi fatiscenti (che spesso portano anche problemi di sicurezza).
− Valutare la possibilità di ridurre la capacità edificatoria di alcune aree che da anni risultano in stato di abbandono, a causa della difficoltà di realizzazione degli interventi e della conseguente scarsa appetibilità sul mercato delle stesse, consentendone anche il trasferimento.
− Aprire un dialogo con i comuni confinanti interessati per la realizzazione di opere volte alla messa in sicurezza dell'incrocio esistente in prossimità della chiesetta della località Faeti, sempre più spesso teatro di incidenti dovuti alla scarsa visibilità ed alla elevata velosità di percorrenza di Via Viazza.
-  Revisione del bando di alienazione dell'area attualmente occupata dal Centro Sportivo di Via Dino Ferrari, prevedendo pure varianti alle destinazioni urbanistiche al fine di valorizzare maggiormente tale comparto.


SCUOLA E CULTURA

Riteniamo sia indispensabile che l’Amministrazione comunale difenda e promuova il sistema di saperi, opinioni, credenze, costumi e comportamenti che contraddistinguono la nostra terra. Dal dialetto all’arte figurativa, dal modo di vestire alle gastronomia, dalla musica alle tradizioni laiche e religiose, tutto ciò che ci caratterizza per ciò che siamo merita di essere valorizzato.
Per questo motivo incentiveremo tutte le realtà culturali del territorio: dalle corali alle associazioni di artisti, dalle scuole di danza a quelle di cucina… tutto ciò che già esiste sarà aiutato a proseguire la sua attività e ad espanderla. Sarà anche nostro obiettivo incentivare il nascere di nuove associazioni \ organizzazioni con scopo di promuovere e valorizzare l’identità culturale nostrana.
Miglioreremo i servizi forniti dalla biblioteca comunale ( MABIC ) in particolare in merito agli orari di apertura e degli spazi destinati allo studio che risultano ridotti rispetto alla reale necessità, anche in considerazione degli spazi che non vengono utilizzati con continuità e potrebbero essere attrezzati in maniera tale da poterli destinare anche a zone studio.
A livello scolastico prevederemo:
− L'inserimento in tutti i nidi, asili e scuole elementari di sistemi di videosorveglianza per garantire ai genitori la dovuta tranquillità.
− Il contrasto al diffondersi della teoria “gender” all'interno delle scuole (con particolare attenzione alle scuole primarie e dell’infanzia).


POLITICHE SOCIALI

Ci attiveremo sul fronte della prevenzione a tutti i livelli.
− Contrasto a tutte le dipendenze, specialmente tra i giovani; con il supporto dei servizi sociali, dell’ASL e di Comunità di recupero, organizzeremo nelle scuole giornate di informazione sugli effetti nefasti delle droghe. Contrasteremo in ogni sede e con ogni mezzo l’insorgere delle ludopatie, che già hanno rovinato troppe famiglie, anche mediante la vigilanza attenta sulle “sale slot”.
− Ogni anno in provincia di Modena 26.000 persone vengono multate per guida in stato di ebbrezza, ma gli effetti negativi dell’abuso di alcol non si limitano alla guida: violenze in famiglia, infortuni sul lavoro, marginalità sociale, decadimento fisico e psichico sono conseguenze ben note agli operatori sociosanitari. Mettendo in rete tutti i servizi offerti dal Comune, dall’ASL e dalle associazioni di volontariato, e responsabilizzando gli esercizi pubblici che vendono alcolici, ci impegneremo a fondo per il recupero delle persone con dipendenza da alcol e per evitare nuove vittime dell’alcolismo. Continueremo ad offrire il sostegno dell’Amministrazione comunale a tutte le associazioni che durante l’anno organizzano le giornate sulla prevenzione.
− Daremo risposte alle crescenti domande provenienti dalla nostra comunità. L’innalzamento dell’età media della popolazione, le disabilità, i giovani che non riescono a formare una famiglia, il disagio psichico, la solitudine sono solo alcune delle sfide che l’Amministrazione Comunale dovrà affrontare. E’ nostra intenzione farlo avendo come punti di riferimento due valori: solidarietà e responsabilità. Consapevoli che le risorse disponibili saranno sempre inferiori rispetto ai bisogni della comunità, lavoreremo per rispondere prioritariamente alle richieste di chi più a lungo ha fatto parte della nostra comunità, costruendo quel “welfare” di cui ora ha bisogno.
− La disabilità fisica ha molte forme e sfaccettature. Come Amministrazione lavoreremo quindi a 360 gradi per aiutare i disabili e le loro famiglie. Dall’abbattimento delle barriere architettoniche (anche attraverso strade senza buche e marciapiedi che prima di essere ‘belli’ siano funzionali, come previsto dalla riqualificazione urbana che proponiamo) ai parcheggi riservati (lotta agli abusi tanto da parte di chi parcheggia senza il ‘permesso’, che di chi lo usa quando non dovrebbe) ai servizi domiciliari, alla fisioterapia, ai trasporti convenzionati e una maggiore disponibilità a ‘’pause di sollievo’’. Faremo ogni sforzo per aiutare i nostri concittadini più svantaggiati, nella consapevolezza che ogni caso è diverso dall’altro, ascolteremo le persone e le loro famiglie per cercare di realizzare azioni “su misura” per ciascuno.
− Sostegno alle famiglie con studio della fattibilità del “reddito di infanzia” che potrebbe permettere ai genitori che lo volessero di rimanere a casa ad accudire i propri figli nei primi anni di vita; questo assieme anche ad una accurata analisi dell'offerta e dell'accesso ai servizi di nido e materna potrebbe permettere un risparmio economico da parte del Comune che potrebbe poi investire il denaro per aumentare l'offerta di posti per i bambini, piuttosto che migliorare i servizi offerti o diminuire le rette (soprattutto per le famiglie in difficoltà).


SPORT E BENESSERE

Le attività sportive sono sempre state viste dalla passate amministrazioni del nostro Comune come una fonte di utili, derivanti dall’affitto dei campi da calcio e delle palestre o dalle gestione delle strutture della Polisportiva.
Il Comune non ha in pratica mai svolto un ruolo attivo nella gestione dello sport, affidandosi soprattutto al volontariato, fortunatamente molto presente a Maranello, ed alla partnership con la Polisportiva.
E’ nostra intenzione modificare questo approccio del Comune allo sport, partendo dal presupposto che l’attività sportiva è un diritto dei cittadini, in particolare dei più giovani, e rappresenta non un costo ma un investimento.
Le nostre linee-guida in tema di sport:
− Garantire a tutti i giovani in età scolare la possibilità di accedere alla pratica sportiva.
− Aiutare le famiglie con più figli in età scolare a sostenere i costi dell’attività sportiva, garantendo ai più bisognosi l’iscrizione ai corsi a prezzi agevolati o contributi per la dotazione di attrezzature e indumenti necessari.
− Intrattenere con le società sportive presenti sul territorio rapporti di stretta collaborazione intesi a favorire l’allargamento della platea di utenti.
− Incoraggiare e supportare interventi dei privati interessati a realizzare su terreni di proprietà, anche con modifiche di destinazione d’uso, nuovi impianti (campi da tennis, calcetto, basket e così via) sottoscrivendo convenzioni che riconoscano, da una parte, la giusta remunerazione per l’investimento effettuato e, dall’altra, la possibilità di usufruire degli impianti e delle attrezzature a prezzi ragionevoli.
Consideriamo lo sport, prima ancora che una salutare attività fisica, un’occasione di aggregazione e di integrazione indispensabile a favorire la maturazione dei giovani, la capacità di interagire e di sviluppare uno spirito costruttivo prima ancora che competitivo.
Per questo motivo riteniamo prioritari gli interventi di sostegno destinati ai ragazzi ed ai giovani in età scolare, che possono avvicinarsi alla pratica sportiva solo grazie all’impegno economico della famiglia.
La realizzazione del nuovo Parco dello Sport comporterà un ampliamento degli impianti oggi esistenti presso la Polisportiva Maranello e dovrà rappresentare l’occasione per consentire l’accesso alla pratica sportiva ad un numero decisamente maggiore di cittadini.




ANIMALI E AMBIENTE


Un problema ultimamente molto sentito a Maranello sono i casi di numerosi cani malati o comunque positivi alla LEISHMANIOSI.
La cosa che più preoccupa è che la malattia risulta molto pericolosa per l’uomo: il numero di casi umani è in netto aumento, anche fra persone non immunodepresse, ed a Maranello negli ultimi 12 mesi sono morte due persone; solo nel 2019 sono stati colpiti 7 nostri compaesani.
L’unico modo per arginare la diffusione della malattia è vaccinare i cani.
La nostra lista proporrà di assegnare un contributo a tutti i cittadini che aderiranno a questa campagna di prevenzione e sicurezza sociale, sottoponendo i propri animali a test e vaccinazione con i veterinari che si convenzioneranno col comune.
E’ inoltre nostra intenzione:
− Migliorare e possibilmente aumentare le zone sgambamento cani con piccoli interventi mirati.
− Sviluppare di convenzioni con i servizi veterinari presenti sul territorio comunale per attivare una politica di risparmio per i cittadini possessori di animali, permettendo con una spesa minima (o gratuitamente) la possibilità di assicurare assistenza sanitari ai propri animali.
− Favorire con apposita contribuzione alla famiglie meno abbienti la sterilizzazione delle cagne presso veterinari che si vorranno convenzionare con il Comune.
− Aumentare la manutenzione dei parchi e dei relativi arredi per renderli sempre più vivibili e fruibili da parte dei cittadini.
- Individuare una o più aree nelle quali reimpiantare due nuove piante per ogni albero abbattuto all'interno del territorio comunale.




evoluzione maranello

SCARICA IL PROGRAMMA ELETTORALE

logo evoluzione maranello
EVOLUZIONE
MARANELLO
2019. Tutti i marchi e le foto appartengono ai rispettivi proprietari
Privacy Policy
Cookie Policy
Torna ai contenuti